GREEN PASS OBBLIGATORIO  Il Sindacato Libera Rappresentanza dei Militari scrive al Ministro ed agli Stati Maggiori di Esercito e Difesa

14.10.2021

In data odierna il Sindacato dei militari dell'Esercito Italiano Libera Rappresentanza dei Militari scrive al Ministro della Difesa ed agli Stati Maggiori di  Difesa ed Esercito comunicando la sua  ferma posizione a tutela del diritto al lavoro del personale non ancora in possesso del certificato verde.

Nella missiva indirizzata ai  massimi organi amministrativi ed ai vertici militari il Sindacato LRM formula una serie di interventi che se messi in campo oltre ad agevolare le condizioni dei colleghi non in possesso di green pass tramite la somministrazione gratuita o convenzionata dei test antigenici scongiurerebbe eventuali difficoltà legate al corretto svolgimento dei servizi istituzionali.

La nota denuncia, inoltre,  preoccupanti   iniziative da parte di taluni comandanti che nel promuovere quanto disposto dai vertici militari in forza all'art. 9-quinquies (Impiego delle certificazioni verdi COVID-19 nel settore pubblico) del decreto legge n. 52/2021 omettono o dimenticano di significare la totale impossibilità di agire disciplinarmente in capo al personale sprovvisto della certificazione verde che non accede alle strutture militari.

Clicca qui per prelevare la nota integrale del Sindacato Libera Rappresentanza dei Militari